Home » I superfood contro la perdita della memoria

I superfood contro la perdita della memoria

by Lettere21

Le funzioni cerebrali possono essere potenziate e anche protette dall’invecchiamento grazie all’impiego di papaia, açai e broccoli

I superfood sono quegli alimenti particolarmente ricchi di sostanze la cui azione benefica per l’organismo è stata ampiamente dimostrata, insieme alle dosi attive dei loro elementi interessanti per la salute. In particolare, ad attirare l’attenzione degli scienziati sono stati gli antiossidanti, molecole che proteggono le cellule del corpo dai danni dell’eccesso di radicali liberi. Questi ultimi vengono prodotti da fumo di sigaretta, consumo di alcol, errori alimentari, stress, esposizione all’inquinamento, e il corpo li sintetizza durante la digestione degli alimenti. Troppi radicali liberi nel corpo possono portare a stress ossidativo che, a sua volta, causa i danni cellulari che sono alla base di malattie quali il cancro, il diabete e i problemi cardiocircolatori. Questo mese tra i superfood abbiamo scelto açai, papaia e broccoli, tutti e tre utili per il cervello.

Açai

L’açai è considerato un superfood perché particolarmente ricco di antiossidanti e perché è anche un’ottima fonte di vitamine B (1, 2 e 3), E e C, calcio, potassio, fibre, aminoacidi (ben 19) e acidi grassi. I nutrienti e i principi attivi presenti nell’açai proteggono il cervello (in particolare corteccia, cervelletto e ippocampo) dai radicali liberi più potenti, come l’ossigeno singoletto e il perossido d’idrogeno. Con l’assunzione degli estratti di queste bacche l’invecchiamento e lo sviluppo di malattie neurodegenerative, come il Parkinson e l’Alzheimer, viene rallentato, così come vengono potenziate le facoltà cerebrali, in particolare la memoria.

Contro infiammazioni e malattie neurologiche: Con i suoi 100 miliardi di neuroni, il cervello è l’organo più complesso che esista. I neuroni (cellule nervose) sono molto sensibili all’ossidazione causata dai radicali liberi. Per difenderli è adatto l’açai, noto per le sue proprietà antiossidanti. Le antocianine antiossidanti dell’açai evitano che i radicali liberi possano ledere i tessuti connettivi (quelli che rendono stabili le articolazioni, solide le ossa, compatta la pelle ecc.) e aiutano a riparare le proteine danneggiate presenti sulle pareti dei vasi sanguigni.

Papaia

La papaia è un frutto eccezionale, che sostiene le funzioni cerebrali e riduce la glicemia nel sangue. La papaia è una fonte naturale di vitamina A, C, vitamina E e altri antiossidanti. Consumata al naturale è utile per la digestione. Se fermentata, sviluppa proprietà antiossidanti particolarmente efficaci sia sull’apparato gastrointestinale sia sul cervello, l’organo che risente maggiormente dell’azione dei radicali liberi (che causano perdita di memoria e malattie neurodegenerative, come Alzheimer e Parkinson). La papaia fermentata è anche un valido alleato contro gli stati infiammatori in genere.

Previene e tratta Parkinson e Alzheimer: La papaia fermentata combatte i radicali liberi più pericolosi, quelli che danneggiano le cellule del cervello e il sistema nervoso, riducendo le facoltà cerebrali. La papaia, grazie al suo contenuto di papaina, viene tradizionalmente impiegata per contrastare i disturbi gastrointestinali come digestione difficile, gonfiore intestinale e alito cattivo. La papaina, inoltre, protegge le mucose gastriche perché è in grado di ridurre la secrezione dell’acido gastrico indotta dall’istamina.

Broccoli

I broccoli sono ricchi di minerali (calcio, ferro, fosforo, potassio e magnesio); di vitamine C, B1 e B2; di fibre solubili e insolubili. Contengono anche tiossazolidoni, utili per riequilibrare la tiroide, e sulforafano che previene la crescita di cellule cancerogene, soprattutto in caso di tumori al colon, polmone e seno. Le ricerche hanno evidenziato che i broccoli, grazie al loro contenuto di vitamina C e acido folico, sono tra gli ortaggi più utili per potenziare la memoria (anche quella verbale), la concentrazione e l’attenzione, riducendo il rischio di Alzheimer e di altri tipi di demenza.

Utili per potenziare la memoria: I broccoli contengono vitamina C antiossidante che rinforza i vasi sanguigni, compresi quelli del cervello, migliorandone l’elasticità, e acido folico, che abbassa i livelli di omocisteina, un elemento implicato nella perdita della memoria. Il sulforafano dei broccoli aumenta l’attività del gene-spazzino NRF2 nelle cellule polmonari di fumatori con broncopneumopatia cronica ostruttiva, proteggendoli dai tumori al polmone.

Potrebbe piacerti anche

Leave a Comment

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?
-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00