Home » Nutrire il cane: la dieta giusta contro il diabete

Nutrire il cane: la dieta giusta contro il diabete

by Lettere21

Il diabete mellito è una malattia non rara nella specie canina: la sua corretta gestione terapeutica deve necessariamente tenere conto anche di alcuni aspetti di tipo nutrizionale

Per cominciare chiamiamolo con il suo vero nome, diabete mellito, per distinguerlo dal diabete insipido che è una patologia di tutt’altra natura. Si tratta di un’affezione su base endocrina che, ricerche alla mano, negli ultimi decenni si è decuplicata nella popolazione

canina mondiale, probabilmente anche a causa dei mutamenti nello stile di vita e nelle abitudini alimentari. La malattia si manifesta a seguito di una carenza diretta o indiretta di insulina, l’ormone prodotto dal pancreas che regola il metabolismo degli zuccheri. Nella pratica, si verifica un’alterazione metabolica più generalizzata che, oltre ai carboidrati, riguarda i grassi e le proteine, determinando spesso problemi non trascurabili. Ne sono principalmente colpite le femmine di mezza età, in particolar modo quelle non sterilizzate o in sovrappeso. I sintomi iniziali sono l’aumento della sete e l’abbondante eliminazione di urina, spesso con incremento dell’appetito e progressivo dimagrimento. In caso di dubbio, meglio correre dal veterinario: la diagnosi potrà essere confermata dalla persistente iperglicemia a digiuno accompagnata a valori elevati della fruttosaminemia, una proteina che si forma dal glucosio. Se trascurato, il diabete mellito può condurre in breve tempo a problemi cardio-circolatori, anomalie oculari, alterazioni epatiche e renali, fino a un progressivo decadimento delle condizioni generali ed eventualmente alla morte.

Come curare il diabete mellito: Fornire all’organismo l’insulina mancante

Chi convive con un cane diabetico dovrà mettersi nell’ottica di somministrargli quotidianamente l’insulina, della quale esiste in commercio solo la preparazione iniettabile, per tutta la vita. In farmacia è disponibile, dietro presentazione di ricetta del veterinario, anche un tipo di insulina a lento rilascio, specificamente formulata per i nostri amici. Le iniezioni devono essere praticate con apposite siringhe per animali oppure mediante una pratica penna (VetPen), analoga a quella utilizzata nella specie umana, che funziona con aghi monouso e assicura la massima precisione nell’erogazione delle dosi.

I prelievi periodici: davvero importanti

Teniamo sempre sotto controllo i livelli della glicemia Prima di iniettare l’insulina conviene effettuare la cosiddetta curva glicemica, che consiste in prelievi di sangue a intervalli regolari lungo l’arco della giornata, in media ogni due o tre ore, per confrontare l’andamento dei risultati in funzione del quantitativo di farmaco dispensato. Una volta che la glicemia si sarà stabilizzata, può anche essere il proprietario stesso del cane a svolgere le verifiche mediante specifiche apparecchiature per uso domestico, del tutto simili a quelle destinate ai diabetici umani. In ogni caso, è preferibile un’attenta valutazione del veterinario almeno ogni tre o quattro mesi che comprenda anche un controllo ematologico completo.

Suggerimenti dietetici: copriamo tutte le esigenze nutrizionali

Per gli animali sovrappeso occorre prevedere anche una certa riduzione della massa grassa, mentre per quelli che hanno subìto un calo di peso a causa della malattia è opportuno adeguare la quota energetica. Uno degli aspetti più importanti è ridurre al minimo gli effetti iper-glicemizzanti del pasto e di quelli ipo-glicemizzanti dell’insulina. Qualora si impieghi il medicinale per uso veterinario a lento rilascio, è possibile dare al cane una piccola porzione di cibo mezz’ora dopo l’iniezione, destinando invece il grosso del quantitativo a circa sette-nove ore di distanza (in corrispondenza del picco insulinico) dalla dose farmacologica. In alternativa, alcuni nutrizionisti suggeriscono di iniettare l’insulina a seguito dell’effettivo consumo dell’alimento, per evitare che la glicemia si abbassi troppo. Quanto all’acqua, è importante che il nostro amico ne abbia sempre a disposizione.

Potrebbe piacerti anche

Leave a Comment

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?
-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00